Inaugurazione Museo Diocesano di Pozzuoli

Venerdì 20 maggio alle ore 17 e 30 nei locali un tempo destinati al seminario diocesano, verrà inaugurato il Museo diocesano di Pozzuoli.

In esso sono stati raccolte oltre 100 opere d’arte provenienti da edifici di culto soppressi, chiese distrutte e collezioni di eminenti personalità diocesane.

A presentare l’istituzione museale e l’importanza delle sue raccolte sono stati invitati nella Cattedrale di Pozzuoli al rione Terra i professori Maria Antonella Fusco, direttrice dell’Istituto Nazionale della Grafica di Roma, Stefano Causa, storico dell’arte specializzato nel Seicento italiano, figlio di Raffaello, già Soprintendente alle Gallerie di Napoli, puteolano di nascita, che contribuì in maniera determinante a salvare la quadreria del duomo di Pozzuoli dopo l’incendio del 1964, mons. Ugo Dovere, della Consulta Nazionale dei Beni Culturali della C.E.I., docente di Storia della Chiesa, promotore del patrimonio culturale della Chiesa italiana e il curatore del Museo Alessandro Migliaccio. Sarà presente anche il Soprintendente Belle Arti e Paesaggio del Comune e della provincia di Napoli, arch. Luciano Garella. Chiuderà il sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali, on. Antimo Cesaro, che rivolgerà un saluto ai presenti.

Il Museo diocesano di Pozzuoli è stato progettato come museo della città e della comunità. Non è una raccolta di cimeli ed ornamenti liturgici bensì un testimone autorevole delle tradizioni demoetnoantropologiche
del territorio flegreo e intende dialogare – in maniera sempre più intensa e stringente – con le altre istituzioni presenti sul territorio. Anzi, si propone di creare una rete di enti ed istituzioni culturali destinata a risollevare la coscienza civile e sociale dell’area ad occidente di Napoli, oggi attraversata da profonde problematiche sociali ed economiche.

Segreteria organizzativa
0815266133
segreteria vicario@diocesipozzuoli.org

(comunicato stampa)

Alla presentazione si entra con invito.

San Procolo (1)

 

 

 

croce san celso (1)

Lascia un commento

× Come possiamo aiutarti?