Parte il “Turismo slow”, siglato protocollo per sviluppo anche in Campania

Il governatore De Luca, il presidente della Fondazione MIdA, Francescantonio D’Orilia, l’assessore regionale al Turismo, Corrado Matera e 85 sindaci di Basilicata, Campania e Calabria hanno siglato a Pertosa un protocollo di intesa per la creazione di nuovi itinerari turistici dedicati a quanti amano il cosiddetto “turismo slow”.
Saranno realizzati itinerari di tipo religioso, naturalistico, storico-artistico ed antropologico-culturale incentrati sul monachesimo italo-greco e delle comunità grecofone medievali nei territori delle Regioni Campania, Calabria, Basilicata. “Viviamo una situazione drammatica – ha dichiarato il governatore De Luca – per le giovani generazioni che oggi sono senza comunità, senza passato ma legati essenzialmente al presente. Eppure non viviamo solo di presente o di economia, ma di storia”. Il documento rientra nel progetto denominato: “Cooperazione interregionale. I luoghi del Silenzio. Itinerari del monachesimo italo-greco in Campania, Basilicata e Calabria”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *