Articoli

Pozzuoli: nuova vita per “Il Tempio di Serapide”, partono i progetti di partenariato del Parco Archeologico

Nuova linfa per il Tempio di Serapide, l’antico Macellum di Puteoli, l’attuale Pozzuoli, che il prossimo settembre riapre i battenti dopo decenni di chiusura al pubblico. Un palcoscenico unico, quello dell’antico mercato romano, che ospiterà il progetto “Overture, verso il mediterraneo e oltre”, il 7 e 8 agosto e successivamente riproposto il 25 e il 26 settembre. L’evento si traduce in un’opera coreografica di luci e musica che farà d’apripista alla serie di eventi e attività che si svolgeranno con regolarità a partire da settembre, nel celebre sito archeologico puteolano.
La rassegna è un fiore che AtiMacellum, associazione che ha preso in concessione l’antico sito archeologico in partenariato con il parco archeologico dei campi flegrei e costituita da Graficamente srl – La Terra dei miti srl – Associazione Amartea e Aporema onlus, vuole donare agli abitanti della città di Pozzuoli, in vista della nuova rinascita del Tempio di Serapide, luogo che per secoli è stato snodo d’incontri e di scambi, non solo commerciali, tra mondi ed etnie diverse provenienti dalle varie provincie dell’impero.L’idea è quella diun preannuncio all’apertura, Overture appunto, che come di consueto si esegue a sipario ancora chiuso, facendo rivivere le culture e i suoni del Mediterraneo, attraverso una rappresentazione che, virtualmente, porterà in scena le sinergie, gli incontri, le commistioni tra culture e tradizioni dell’epoca romana, periodo in cui la baia di Pozzuoli (e il Macellum in particolare) rappresentava uno snodo tra incontri e scambi, non solo commerciali, ma anche umani, un luogo dove ci si arricchiva di conoscenza, esperienze e tradizioni di altri popoli.Lo spettacolo sarà uno show di luci, laser (a cura di Laser Specialist – Davide Aquilano)e proiezioni in sincro su una selezione musicale che, attraverso i cinque sensi, creerà un vero e proprio viaggio nel Mediterraneo. Ogni show durerà 10 minuti: al termine di ogni show (il primo partirà mezz’ora dopo l’imbrunire) sarà proiettato il countdown, a segnalare la ripartenza dello show successivo, fino alla mezzanotte.La selezione di brani strumentali a cura di Gennaro Tesone, batterista storico degli Almamegretta (MedRoots) ha l’obiettivo di far rivivere la cultura e i suoni del Mediterraneo interpretati anche dagli artisti campani più amati e rievocherà la magia delle influenze e delle commistioni del Mare nostrum, che ha reso la nostra cultura e le nostre tradizioni ricche e articolate. È possibile assistere all’evento dalle aree esterne circoscritte solo muniti di mascherina. Si ricorda, inoltre, di mantenere il distanziamento sociale e non creare assembramenti. In caso di condizioni meteo avverse la coreografia di luci, laser, proiezioni e musica sarà rimandata.Si ringrazia: Regia – Fabrizio Mantova; MedRoots – Gennaro Tesone (Almamegretta), Laser Specialist – Davide Aquilano,Supporto Tecnico – Mario Maisto; Music Editing – Adolfo Barbatelli;

Per info: sito www.macellumpozzuoli.it; mail info@macellumpozzuoli.it; FbMacellumPozzuoliOfficial, instagrammacellum.pozzuoli

Comunicato Stampa

 

 

 

 

 

Parco archeologico Campi Flegrei: Al via l’edizione 2020 del Pozzuoli Jazz Festival

Il Parco archeologico dei Campi Flegrei e l’associazione “Jazz and Conversation” organizzano l’edizione 2020 del Pozzuoli Jazz Festival dei Campi Flegrei. Dopo 12 anni l’arena dell’Anfitearto Flavio torna ad essere luogo di spettacolo contemporaneo per ospitare, il 20, 24 e 25 luglio 2020, alcuni tra i maggiori musicisti nazionali ed internazionali.
Il 20 luglio andrà in scena il progetto “Duets” che celebra le canzoni tratte dal songbook americano ed italiano, esaltando la maestria musicale di due meravigliosi musicisti: Massimo Moriconi, una vera e propria icona della musica italiana, e l’affermata voce partenopea, nuova stella del canto italiano e non solo, Emila Zamuner.
Il 24 luglio calcheranno il palco Giovanni Guidi (pianoforte) e Flo (voce). Un progetto pensato durante l’edizione estiva 2019 del Festival e che avrebbe dovuto avere il suo battesimo a dicembre 2019. Cantautrice e attrice di teatro, Flo è una delle personalità più interessanti e versatili della “World music d’autore”. Giovanni Guidi un musicista internazionale dal talento cristallino, un vero “poeta” della musica, della bellezza e grande amico dei Campi Flegrei.
Il 25 luglio sarà il turno di nuovo e interessante progetto composto da due tra i più straordinari musicisti italiani e non solo: Luca Aquino – Giovanni Guidi DUO. I due artisti guideranno gli spettatoti tra le loro “canzoni” per cercare quello che non è ancora stato scoperto.
In merito all’iniziativa il direttore del Parco Fabio Pagano ha dichiarato: “Mi piace pensare che la musica jazz sia la colonna sonora ideale del territorio flegreo. Una musica istintiva e raffinata al tempo stesso, armonica e dissonante, primitiva e contemporanea. Per questo, e per molto altro, il Parco, anche in questa stagione, ha fortemente voluto e sostenuto il Pozzuoli Jazz Festival. Ulteriore motivo di gioia e soddisfazione e che dopo tanti anni si potrà tornare a godere di uno spettacolo all’interno dell’area dell’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli. Il Pozzuoli Jazz Festival segnerà l’avvio della stagione di eventi del Parco che si preannuncia particolarmente nutrita e che verrà presentata la prossima settimana”
Il presidente dell’associazione “Jazz and Conversation” Antimo Civero ha dichiarato: “Riprendere le attività di spettacolo dal vivo non è stata una cosa semplice, ma è diventata possibile grazie alla tenacia della nostra Associazione (memorabile, in piena quarantena, la celebrazione dell’International Jazz Day – 30 aprile – con migliaia di visualizzazioni per 9 ore di musica sui social) e all’azione trainante del Parco Archeologico che ha iniziato le sue attività il 2 giugno e le proseguirà, alla ricerca della “normalità” nei mesi a seguire con questa e con altre interessantissime manifestazioni, prodotte dal genio locale e sostenute proprio da questo Ente”.

PRENOTAZIONE BIGLIETTI A QUESTO LINK:
https://ecm.coopculture.it/index.php?option=com_snapp&view=products&snappTemplate=template3&catalogid=DC6FC537-FA3E-785A-5692-01734D8084B8&lang=it

 

c.s. Ufficio comunicazione

Parco archeologico dei Campi Flegrei 

Pozzuoli: “Rione Terra, pagine delle nostra storia…”. Il VIDEO dei giovani allievi del “Petronio”

POZZUOLI – Oggi vi proponiamo un video prodotto dagli allievi dell’Istituto Alberghiero “Petronio” di Pozzuoli che ci parla della storia del Rione Terra e della città di Pozzuoli. Un interessante contributo dove i giovani della nostra eccellenza scolastica enogastronomica ci accompagnano nei luoghi unici del capoluogo flegreo.

Riapre il Percorso Archeologico del Rione Terra, si parte il 2 Giugno in occasione della Festa della Repubblica

Dopo quasi tre mesi di lockdown a causa dell’emergenza coronavirus,il prossimo 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, riapre il Percorso Archeologico del Rione Terra a Pozzuoli. Il Sito archeologico del Comune si prepara, quindi, ad accogliere quanti hanno voglia di tornare a frequentare i luoghi storici della città e ad assaporare con più tranquillità il ricco patrimonio culturale, custodito nel sottosuolo della rocca puteolana. Dopo un’attenta e accurata sanificazione dei luoghi, gli operatori e le guide turistiche di Turismo e Servizi Srl (Società delegata dal Comune di Pozzuoli alla gestione del sito archeologico), in completa sicurezza e adottando tutte le misure di garanzia per la salvaguardia della salute nell’interesse di tutta la collettività, sono pronte ad accogliere i visitatori con le seguenti modalità:

· Ingressi massimo di 10/12 visitatori esclusa la guida;

· Ai visitatori prima dell’ingresso al percorso sarà rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura ≥ 37,5 °C

· I visitatori dovranno sempre indossare la mascherina;

· Il personale addetto indosserà i sistemi di protezione individuale (DPI) prescritti dalla legge al fine di salvaguardare la salute degli stessi e dei visitatori;

· Sarà presente nell’Infopoint, a disposizione di tutti, soluzione idro-alcolica per l’igienizzazione delle mani;

· Saranno predisposti percorsi ed evidenziate le aree, anche con segnaletica sul pavimento, per favorire il distanziamento interpersonale;

· Assicurata adeguata pulizia e disinfestazione delle superfici e degli ambienti, con particolare attenzione a quelle toccate con maggiore frequenza;

· Saranno istallate sulle scrivanie dell’Infopoint e della biglietteria distanziatori tra il personale e i visitatori.

Si riparte il 2 Giugno prossimo (e a seguire tutti i fine settimana) con ingressi alle ore 9:00-10:00-11:00-12:00-13:30-14:30-15:30-16:30

Prenotazioni visite

Turismo e Servizi srl “Percorsi Flegrei” Tour Operator

(Telefonare da Lunedì a Domenica dalle ore 9:00 alle 17:00)

081.199.36.286/287

E-mail: rioneterra@turismoeservizi.com

Direttamente online sul sito www.turismoeservizi.it

(Prenota il tour al Rione Terra)

————- Il Percorso Archeologico sotterraneo del Rione Terra è un viaggio nell’antica colonia romana, Puteoli, divenuta presto porto commerciale di Roma. Il percorso è situato sotto la rocca di tufo che domina il golfo di Pozzuoli e si sviluppa lungo gli assi principali della città romana, cardini e decumani. Il visitatore, passeggiando lungo le strade dell’antica Puteoli, verrà affascinato dall’architettura dei numerosi edifici, dai depositi di grano, dal forno per la lavorazione e la cottura del pane (pistrinum) con le macine quasi intatte, dai criptoportici, dalle botteghe e dai magazzini. Varcando il portale di Palazzo De Fraja – Frangipane il tempo si ferma. Si accede alla Puteoli del 194 a.C. La vitalità del porto, usi e costumi del tempo, la natura vulcanica che inquieta la terra: il visitatore sarà catapultato in un viaggio fantastico nella città, porto del Mediterraneo in età augustea, che si snoda nella pancia di quella del Seicento.

Foto: Luigi Borrone

Treni Turistici – Napoli – Ercolano – Pompei – Sorrento dal 23 maggio al 15 ottobre 2015

Trasformare un treno con profonde radici storiche in uno strumento di marketing territoriale, innovativo, suggestivo e unico… un binario nuovo: questo è Campania Express, il progetto che la Regione campania ha messo su con EAV, EAVBUS e SCABEC.

E’ il territorio stesso che rende il treno un mezzo unico: la campania con i suoi preziosi tesori, con la capacità dei luoghi di essere per tutti storia, natura, passione, si offre agli occhi di chi guarda dal finestrino di un treno e dalla finestra che la rete sa aprire su un progetto come questo.

,

CampiFlegreiCard

La CampiFlegreiCard è la carta dei servizi turistici dei Campi Flegrei. È una card personale valida 3 giorni al prezzo di € 7,00. È personale, non cedibile e non rimborsabile in caso di perdita, furto o mancato utilizzo. Va esibita in caso di controllo insieme ad un documento di identità.

www.campiflegreicard.it